La donazione degli organi, dibattito a Taormina

Donare può salvare la vita. L’argomento sarà affrontato a Taormina nel corso di un incontro promosso dall’associazione “DONARE è VITA – Corrado Lazzara”. Continua a leggere..

L’associazione “DONARE è VITA – Corrado Lazzara” venerdì 28 luglio alle ore 10.00, presso l’aula consiliare di Palazzo dei Giurati di Taormina (Messina) , terrà un dibattito sulla donazione degli organi.

L’attività rientra nella ormai sempre più diffusa opera di sensibilizzazione alla scelta della donazione di organi e tessuti responsabile, un opzione che, nel caso soprattutto degli organi, permette, qualora ne capitasse la fatalità, di poter accelerare il protocollo dell’espianto, dopo la dichiarazione di morte cerebrale, ai fini della disponibilità per il trapianto e, dunque, di donare la vita a persone iscritte in lista per la sostituzione di organi. Una scelta preventiva con la quale ognuno di noi può salvare altre vite.

Al dibattito, che sarà moderato da Giuseppe Bevacqua, parteciperanno Giuseppe Laganga, commissario straordinario del Policlinico Universitario di Messina, Marco Restuccia in rappresentanza dell’ASP 5 e già direttore generale del Policlinico di Messina, Francesco Puliatti, medico anestesista, coordinatore del Centro Regionale Trapianti del Policlinico di Messina, Giuseppe Bova, coordinatore Centro Regionale Trapianti per Taormina, Alessandro Cacciotto, coordinatore attività Enti di Promozione del CONI, Bruna Piazza, coordinatrice regionale, Centro Trapianti Sicilia e Domenico Santoro, dirigente medico del reparto di Nefrologia e Dialisi del Policlinico di Messina.

E’ previsto ance l’intervento di una rappresentanza dell’amministrazione comunale di Messina. Dopo il dibattito, nella serata di domenica 30 luglio, con inizio alle ore 21.00, si terrà presso lo stadio comunale “Bacigaupo” di Taormina, l’evento “Un goal per la vita”, partita di calcio tra la nazionale italiana “Donare è Vita” e la Glorie Taorminesi. L’ingresso è gratuito e l’offerta libera.

Segui MedicinaNotizie.it anche su Facebook mettendo “mi piace” alla pagina: CLICCA QUI

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *