Frutta e verdura per vincere la sete e il caldo

Ecco alcuni consigli semplici ma di grande impatto benefico sulla salute, sul benessere fisico e psicologico…

Cocomero, melone, pesche, fragole e ciliegie ma anche carote e insalata per vincere la sete e sopportare con maggior facilità il caldo. Ecco un memorandum per il periodo estivo.

Consigli semplici ma di grande impatto benefico sulla salute, sul benessere fisico e psicologico. L’alimentazione ricca di acqua e cibi rinfrescanti come frutta e verdura di stagione, sono le armi ideali per sconfiggere il grande caldo. Un consumo adeguato di frutta e verdura fresca diminuisce la sensazione di sete dettata dalla perdita di liquidi ed elettroliti attraverso il sudore e rende meno fastidioso il caldo perché aiuta a mantenere l’equilibrio omeostatico della temperatura corporea. Ecco dunque che se il cocomero è il frutto più dissetante con il 95% di acqua, il melone è ricco di vitamine A e C e sali minerali come potassio, sodio, calcio e fosforo. Non tutti lo sanno ma il melone poi ha la proprietà di coadiuvare i processi digestivi e un aroma che sembra avere effetti positivi sul sistema nervoso.

Le pesche svolgono una funzione dissetante senza affaticare stomaco e fegato, mentre albicocche e carote sono ricche di vitamina A, indispensabile per la salute degli occhi. La fragole, note per le proprietà antiossidanti, sono anche ricche di vitamina C, e recenti studi attribuiscono potere anti colesterolo. Gli esperti consigliano verdure fresche e di stagione a pranzo e cena: l’insalata conferisce volume e potere saziante con un apporto calorico estremamente limitato, assicurando un buon contributo di vitamine, calcio, fosforo e potassio, mentre i pomodori, ortaggi dietetici per eccellenza grazie alle loro sole 17 calorie per 100 grammi, regalano all’organismo un buon apporto di fibre, vitamine e sali minerali.

Le ciliegie nutrono in modo ottimale durante l’estate perché contengono molti sali minerali come potassio, calcio e ferro e inoltre sono dietetiche perché forniscono un medio apporto di zuccheri e proteine e hanno solo 38 calorie per 100 grammi. Vanno evitati invece i cibi pesanti, ipercalorici e piccanti, ed è meglio fare attenzione anche alle minestre con dado da cucina e al caffè che provoca uno stato di eccitazione che aumenta il malessere fisico e l’insonnia che genera stress. Meglio sostituire le bibite gassate con frullati, centrifugati, macedonie, succhi e gelati. E’ importante seguire alcune attenzioni anche nel momento degli acquisti, privilegiando le varietà di stagione, le produzioni locali e gli acquisti diretti presso gli agricoltori, nei mercati e nei punti vendita specializzati dove è più facile individuare l’origine e la genuinità.

Un consiglio. Meglio acquisti ridotti e frequenti, le piccole quantità alla giusta maturazione permettono di non buttare mai via frutta e verdura e di conseguenza di risparmiare.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *