diverticolosi

Diverticolosi, l’alterazione del colon che molti non sanno di avere

La diverticolosi è un’alterazione anatomica della parete del colon spesso asintomatica, ma può trasformarsi in patologie pericolose…

Si chiama diverticolosi la presenza di uno o più diverticoli nel colon. E’ un’alterazione strutturale della parete del colon caratterizzata da “sacchetti“, ovvero estroflessioni che si creano nei punti di maggior debolezza muscolare. Queste “tasche” possono sorgere ovunque nel grande intestino ma si riscontrano maggiormente nel tratto di colon denominato sigma, la parte che precede il retto. La diverticolosi interessa per buona parte la popolazione dopo i 60 anni e non può definirsi una vera e propria patologia, indicando solo la presenza di diverticoli. E’ per lo più asintomatica e se ne accerta la presenza tramite esami endoscopici o radiologici fatti per altri motivi.

Perchè insorge la diverticolosi e cosa comporta

Tra le cause principali che scatenano l’insorgenza di diverticoli vi è l’alimentazione. Una dieta povera di fibre, e quindi di frutta, verdure e cereali integrali può causare stitichezza. A lungo andare lo sforzo esercitato durante l’evacuazione fa cedere lentamente le pareti intestinali, favorendo nei punti più deboli la formazione dei diverticoli. Anche l’avanzare dell’età con un conseguente indebolimento muscolare e di elasticità del colon porta allo stesso risultato. Da non trascurare fattori quali obesità, abitudini sedentarie, assunzione cronica di antinfiammatori e l’appartenenza al sesso femminile.

Fin quando i diverticoli rimangono silenti il paziente non accusa particolari problemi. Ben diverso è però nel caso di infiammazioni. Si parla di diverticolite quando i diverticoli infiammati manifestano sintomi, acuti, tra cui: dolore addominale, febbre, nausea e vomito, parete addominale resistente al tatto, chiusura dell’alvo con difficoltà alla normale evacuazione delle feci e del gas intestinale.

Se è vero che nei casi più lievi i sintomi appena citati si combattono con terapie antibiotiche, bisogna sottolineare che la diverticolite è una patologia da non sottovalutare, potendo determinare, nei casi più gravi, la peritonite. Quando è acuta, i batteri presenti nel colon causano un’infezione che colpisce la membrana della cavità addominale e degli organi qui presenti. In queste circostanze si parla di diverticolite acuta perforata, che richiede un tempestivo intervento chirurgico.

Anche quando i sintomi sono lievi e non complicati, tuttavia, è bene rivolgersi subito ad un medico specialista e sottoporsi a colonscopia e colon-TC. E’ oltremodo consigliabile adeguare la dieta alimentare alle nuove esigenze dell’intestino, introducendo più fibre, evitando frittura, carni rosse, insaccati e frutta con semi.

N.b. – Questa non è una testata medica, le informazioni fornite da questo sito hanno scopo puramente informativo e non possono sostituire in alcun modo le prescrizioni di un medico o di altri operatori sanitari abilitati.

Segui Medicina Notizie anche su Facebook, clicca qui, e sul canale YouTube per restare sempre aggiornato.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *